Nozionismo (sul non farsi domande)

Leggo il blog di Austin Kleon con una certa regolarità, qui una cosa interessante riguardo l’approccio moderno alla conoscenza.

I really, really don’t like it when people look things up on their iPhones…. I mean, sometimes, of course, I’m no idiot. The encyclopedic nature of the information that’s available is fantastic, but I would still rather wonder than know.

La possibilità di accedere subito e con facilità a una quantità mostruosa di informazioni ci ha educati forse più alla risposta che alla domanda. Quando abbiamo bisogno una risposta prendiamo lo strumento e trovato ciò che cercavamo andiamo velocemente oltre, non ci fermiamo, non elaboriamo; ma è l’informazione che otteniamo dalla ricerca il nostro punto di arrivo?

Le informazioni in sé non generano alcuna conoscenza, anzi un sovraccarico di informazioni genera solo rumore che conduce all’esatto opposto. Banale nozionismo (o polimazia come dicevano gli antichi), una nuance grigiastra di nozioni non elaborate che non portano da nessuna parte se non alla superficialità.