Digital Garden

Il giardino è un luogo in cui crescono le cose, lo coltiviamo e lo curiamo per goderne in primis noi stessi ma un po’ anche per mostrarlo e condividerlo con altri.

Il Digital Garden (concetto del web in verità non nuovo ma tornato attuale) è metafora di un luogo personale digitale in cui si coltivano e curano le idee perché crescano e maturino anche attraverso la condivisione.

È per certi aspetti una evoluzione del blog personale, si focalizza però di più sul processo di cura e crescita di quanto quotidianamente annotiamo e condividiamo che non sul risultato che si vuole ottenere con il singolo post pubblicato.
È il contenitore delle nostre idee e annotazioni, densamente interconnesse tra loro 1Questo modo di scrivere mi è famigliare, per le mie annotazioni uso quotidianamente il metodo dello zettelkasten, è una scrittura che abbandona il flusso cronologico e non obbliga alla pubblicazione perfettamente curata e pronta per essere consumata tipica del quotidiano o del blog professionale.

Nulla a che fare con strategie di “content marketing” o “personal branding”, è una condivisione curata di idee, uno scrivere un po’ più rilassato; un modo di scrivere e condividere che mi piace molto.


Qui alcune letture a riguardo.

My blog is a digital garden, not a blog

Building a digital garden

The Digital Garden

On Digital Gardens, Blogs, Personal Spaces, and the Future